Al momento stai visualizzando I dubbi di una mamma lesbica sull’eterologa

I dubbi di una mamma lesbica sull’eterologa

I dubbi di una mamma lesbica sull'eterologa - Centro Tice

Francesca Cavallini, psicologa, dottore di ricerca, fondatrice di Tice e mamma lesbica di due bambine, racconta da un punto di vista psicologico e scientifico l’omogenitorialità, aprendosi alla propria esperienza in modo consapevole e arricchente.

Se hai delle domande puoi scrivere a francesca.cavallini@centrotice.it

Se ti hanno consigliato questo blog o se lo stavi cercando in autonomia on line è perché hai intrapreso, stai vivendo o hai concluso, da solo/a o in coppia, un percorso di fecondazione eterologa.

Io ho scelto di fare l’eterologa davanti al mare.
Ci avevo pensato molte volte prima di quell’occasione, ma attribuisco a quel momento, a quella sabbia appiccicata, ai piedi e all’odore di quel mare la data in cui ho preso la decisione.

Tornata dal mare ho scritto in Google: “Come avere un bambino con un’altra donna”.
E ho iniziato il nostro viaggio.

Il mio viaggio

I viaggi verso l’eterologa, nel concreto si somigliano un pò tutti.
Telefonate, sgoogolate quotidiane per controllare le percentuali si successo, esiti, tentativi e emozioni.
Si emozioni, ma prima delle emozioni, viscidi, invischiati e invischianti arrivano loro, i pensieri

I miei pensieri

Giorni e giorni a ruminare (ruminare: pensare cosa avrei potuto fare di diverso nel passato) e rimuginare (rimuginare: che cosa succederà nel futuro) su questa benedetta e maledetta fecondazione eterologa.
Con sfilate di pensieri che usavano la mia povera mente come passerella.

Pensieri sull’etica
“Sarà giusto farlo o andrò contro natura?”

Pensieri superstiziosi
“Forzare la natura potrebbe causare eventi nefasti e verrò punita per questo gesto”

Pensieri sull’identità
“Ma se lo faccio in questo modo sono una vera madre?”

Insomma pensieri, pensieri, pensieri.
Nel mio viaggio ho imparato a convivere con loro. Da principio ho provato a cacciarli e a combatterli, poi ho dovuto accettare l’idea di ospitarli nella mia mente.

Tuttora, 10 anni dopo la mia prima eterologa, quasi nostalgica, li osservo riconquistare posizioni tra la lista delle mie preoccupazioni.

Mi piace condividere con voi questi pensieri e chiedere a voi… quali sono stati i vostri pensieri?

omogenitorialita-tice2
fecondazione-eterologa2
Francesca Cavallini | Presidente Tice Piacenza

Francesca Cavallini
Psicologa, Fondatrice di Tice, Docente presso l’Università degli Studi di Parma

Dopo la laurea in psicologia, grazie alla supervisione del suo mentore, la prof.ssa Silvia Perini, ha iniziato il dottorato di ricerca che l’ha portata a studiare e fare ricerca sul precision teaching. Durante il dottorato ha avuto la possibilità di viaggiare in America e conoscere il professor Carl Binder che l’ha guidata nello studio dei principi ABA nella gestione dell’impresa. Tornata in Italia ha fondato Tice e da allora si occupo di innovazione sociale e ricerca applicata coniugando così i suoi più grandi interessi: Università e persone.

Per una consulenza scrivi a: Francesca Cavallini