Al momento stai visualizzando Cosa significa “neurotipico”?

Cosa significa “neurotipico”?

L'importanza delle parole

Neurotipico è un termine che si riferisce a chi ha le funzioni cerebrali, i comportamenti e i processi psicologici considerati standard o tipici.
Le persone neurotipiche possono non avere idea di esserlo se l’argomento non è mai stato affrontato prima.
Potreste essere confusi sul perché la parola neurotipico debba esistere.
Considerando che significa che il vostro cervello funziona nel modo in cui la società si aspetta, potrebbe sembrare qualcosa che non ha bisogno di un nome.

Una volta compreso il concetto di neurodiversità, si capirà meglio perché la parola neurotipico è importante.

Che cos'è la neurodivergenza?

Neurodivergenza è il termine che indica le persone il cui cervello funziona in modo diverso in uno o più modi rispetto a quelli considerati standard o tipici.
Le neurodivergenze si manifestano in molti modi diversi, da quelli molto lievi che la maggior parte delle persone non noterebbe mai a quelli più evidenti che portano una persona a comportarsi in modo diverso rispetto agli standard della nostra società.

Le persone neurodivergenti di solito si rendono conto che il loro cervello funziona in modo diverso da quello tipico.

Se un tempo le persone neurodivergenti erano considerate anormali o affette da una malattia, sono stati fatti molti progressi per rielaborare e cambiare questo modo di pensare.
Ora si sta capendo che il cervello può funzionare in molti modi diversi e che le persone neurodiverse possono condurre una vita piena e felice se non sono costrette a rientrare in una scatola specifica.

La storia del termine neurotipico

Si ritiene che l’idea di essere neurotipici sia nata dalle discussioni all’interno della comunità autistica, nel periodo successivo all’introduzione dell’idea di neurodiversità da parte di Judy Singer. Inizialmente, il termine neurotipico si riferiva solo a persone non autistiche. Quando il concetto di neurodiversità ha cominciato a essere abbracciato da un numero maggiore di persone rispetto alla sola popolazione autistica, la parola si è allargata per riferirsi a chiunque non sia neurodivergente.

Come si fa a sapere se si è neurotipici?

Se non avete mai avuto bisogno di test cognitivi o comportamentali per scoprire se siete neurodivergenti e se avete trascorso la vostra vita rispettando tutte le tappe standard dello sviluppo e del comportamento, è probabile che siate neurotipici.

In genere, le persone neurotipiche non hanno difficoltà a socializzare, ad apprendere nuove abilità o a comportarsi come ci si aspetta dalle figure autoritarie.
Molte persone neurotipiche, se non la maggior parte, non hanno mai pensato al fatto di essere neurotipiche.
Questo perché la nostra cultura, in generale, è abile: consideriamo le persone che hanno capacità intellettuali, cognitive e fisiche standard come “la norma”.

Nel prossimo articolo, descriveremo l’impatto dell’essere neurotipico nella vita di tutti i giorni.